lunedì 29 ottobre 2012

Lei




Salgo sul treno che sono già stanco. Mi siedo vicino al finestrino, mi aiuta a rilassarmi. Spengo il telefono, non voglio fastidi. Chiudo gli occhi,un altro giorno è finito. Torno a casa.
Apro gli occhi e ti vedo. Sei appena salita, hai il fiatone, hai corso. “è libero qui?”mi chiedi ed io ti rispondo di sì con la testa. Zaino in spalla, una borsa a tracolla e un libro voluminoso in mano.
Ti guardo mentre ti sistemi. Un fugace sorriso di cortesia. Ti siedi. Le gambe accavallate e i leggins che ti fasciano la vitina stretta,le gambe lunghe e sottili. Ti guardo. Sei davanti a me, perdonami,ma non posso evitarlo. Sbuffi, ti accomodi meglio nel sedile stretto e con un sospiro di sollievo apri il libro sulle ginocchia. Una sorsata rapida alla bottiglietta d’acqua. Chissà perché le donne van sempre in giro con dell’acqua?
Ti sistemi i capelli. Oh,quei capelli. Di quel rosso così particolare e indecifrabile. 
Oh quei capelli. Sembrano così soffici. Dio cosa non darei per metterti la mano tra i capelli, toccarli e veder quanto sono soffici.
Mi sistemo meglio sul sedile. Provo a chiudere gli occhi. Quando qualcosa cattura la mia attenzione e mi imbarazza nel profondo non posso star fermo,seduto,fermo. Non trovo pace,seduto,devo muovermi. Ho una strana frenesia. Eccitante quanto imbarazzante. Chissà se capita anche a te.
Qual è il tuo nome? 
Oh che importanza ha. Avrà comunque un suono dolce.Sì, dolce.
Prendi lo zaino e tiri fuori una mela verde verde, verde come i tuoi occhi. La addenti e, Dio,quanto vorrei poter capire cosa si prova, ad assaggiare le tue labbra. 
Che sapore hanno? Sono rosse. Di un rosso sbiadito. Rosse e sottili..oh no,non sottili, sono giuste,perfette,così come sono.Sì perfette. Né grandi né piccole.Perfette. Oh Dio..che sapore avranno? Sapran di fragola o lampone? Di mela o di miele?Quel sapore che ho provato tempo fa?
La ricordo Nanà, le gambe al vento, i capelli per aria. Il caldo dell’estate e i tendoni a fiori che separavano le stanze. Quel letto grande e scomodo con su solo un lenzuolo. I suoi occhi. Le sue mani. Quell’odore che mi rimarrà addosso per tanto tempo.
Guardo le tue lentiggini e mi inquieto. Le conto una a una e i tuoi occhi se ne accorgono.
Oh, te ne sei accorta? Che ti fisso così? Oh no,ti prego, continua a leggere. Mordi la mela e non ti curar di me.Lascia che ti guardi semplicemente. Cullato dai ricordi. Nel dondolio del treno. 
Oh maledetto, dondola e dondolano i tuoi seni ed io oh,io, non riesco a non guardarli un attimo e immaginare. Oh immaginare come dev’essere star loro vicino.
Addenti la mela e mi guardi di sfuggita. Sorridi poco. Te ne sei accorta?Oh,no,ti prego.
Chiudo gli occhi ma devo sforzarmi.
Ci rinuncio e apro un libro sprofondato in tasca. Lo prendo come alibi,come scudo tra me e te. Mentre ti guardo.
Un altro morso alla mela e no, un pezzetto sembra scivolarti via. Ti mordi quasi un labbro e oh,no,non riesco a non immaginare. Che sapore hanno le tue labbra rosse? Oh come dev’essere bello sprofondare nei tuoi capelli, sentire il tuo odore e lasciarmi dondolare.
Chiudo gli occhi. Me lo impongo. Chiudi gli occhi! Non pensare.
Li riapro e non ci sei più. Sei già scesa? Cosa avrei dato per veder i tuoi capelli, i tuoi occhi, le tue mani,oh quelle mani,piccole lunghe e sottili,quelle mani.
Cammino di ritorno a casa, fa freddo stasera. Apro al porta e sento odore di casa, di cena calda pronta in tavola.
Lei è lì. Mia moglie. Che strano,dirlo. Mia moglie. Lei. Mi viene incontro con un tiepido bacio. Mi chiede se va tutto bene e com’è andata la giornata. Mi sorride ed io le sorrido. Le prendo il viso tra le mani, le accarezzo i capelli. 
Rossi di quel rosso particolare. Guardo le lendini sul viso una a una. 
E chiudo gli occhi in un bacio. 
Su quelle labbra rosse rosse. Di un rosso sbiadito.

24 commenti:

  1. Sei davvero brava! Che dir "brava" è banale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Clyo.. :-P (sarebbe una faccina imbarazzata)..

      Elimina
  2. Ha ragione Clyo, è difficile scriverti per bene com'è stata bella la lettura :-)

    RispondiElimina
  3. bravissima Ele! questo pezzo mi è piaciuto molto, l'ho letto tutto d'un fiato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pier caro!!Son contenta:-)

      Elimina
  4. Molto molto bello.
    Ancora di più perchè scritto al maschile.
    Non è facile mettersi dall'altra parte.
    Brava!

    RispondiElimina
  5. Bello! Mi piace questo punto di vista al maschile.

    RispondiElimina
  6. ...... Bello....bello...bello....
    Mi ci posso quasi vedere in alcune cose, quindi ti messa bene nei panni di un'uomo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh..davvero?Allora è andata bene:-)

      Elimina
  7. Complimenti, Ele. Mi sono immaginata tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-)grazie Sognatrice:-) Far immaginare qualcosa è già molto per me..

      Elimina
  8. ed io che mentre leggevo mi dicevo ... chissà se in fondo al post ha messo il nome dell'autore del brano. Che dire, ho desiderato di essere al posto del narratore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehehehe....ci sarai stato sicuramente..almeno una volta in vita tua..magari non era una rossa..ma una bruna..o una bionda..o una nera..chissà..:-)

      Elimina
  9. Bravissima! Non credevo fosse tuo... pensav davvero che avessi pubblicato un post di un amico... è difficile scrivere al maschile , ma ci sei riuscita da DIO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh..Silvietta..così le orecchie mi vanno a fuoco per l'imbarazzo...:-P non so se è difficile scrivere al maschile...di certo non è facile capire come la vive un maschio..sono una "femmina"...:-)

      Elimina
  10. Sei bravissima,davvero,tutti i miei complimenti!
    Passa da noi a scrivere un pensiero su un paesaggio che più senti vicino,che più ti ha colpito...non c'è nessun premio,solo un umile attestato(chiamalo come vuoi,giusto per essere un po' più professionali e meno cazzone!) fatto da noi...te lo consigliamo perchè da quanto leggo la scrittura è la tua arma preferita!
    E' solo per condividere esperienze ed idee,dato che la scrittura sta andando perduta!
    Ti aspettiamo!! Ci conto eh!
    http://underguryou.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie care! Appena avrò un pò di tempo ci proverò senz'altro:-)

      Elimina
  11. Bello! davvero. ma te lo avevo gia' detto in privato :) uno spaccato di vita e di emozioni che viaggiano ogni giorno, per chi e' solito spostarsi con il treno. Devo dire che mi manca, il viaggiare in treno.....una volta mi e' capitato che............vabbe' te lo dico in privato.....e' un po' ose'! :) un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie:-) Mah..boh..secondo me le emozioni non viaggiano solo in treno:-)Viaggiano con le persone.E quelle le puoi incontrare ovunque.Le emozioni sono in te e l'altra persona riesce solo ad attivarle.Per questo non c'è un solo momento nè un solo posto dove si possono provare:-)Anche in palestra..o quando lavori..o quando prendi l'autobus o passeggi..il tuo sorriso,poi,è così solare che,se non altro,fai provare ad altri le emozioni che ho descritto qui:-)

      Elimina
  12. ti ho scoperta per caso..sono le scoperte migliori!
    baci

    tobebioacaseofbeauty.blogspot.it

    RispondiElimina

Che aspetti?Dimmelo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...