martedì 13 maggio 2014

.....

Mi prende così.
Avvinghiandomi. Stretta.
In una morsa che soffoca e tritura lo stomaco.

Smuove le mie voglie più malsane.

Fuori.
Fuori sorrido,spesso risulto convincente al punto da illudermi io stessa.
Una maschera che quasi mi estranea, mi fa lievitare dal corpo e mi sdoppia.

Dentro.
Dentro è come se non mi riconoscessi.
Un susseguirsi di ondate di sentimenti che si mangiano l'un l'altro.
Ognuno,cercando di prevalere sull'altro.

Tregua. E' solo una tregua,quel lieve sospiro che mi fa sperare sia tutto finito,cancellato,mai esistito.

Come sarebbe una vita priva di emozioni..sentimenti..sensazioni?
Come sarebbe una vita, senza il dolore..fedele contraccolpo di sorrisi biascicati e abbozzati..quasi aggrappandovisi per farli restare il più possibile lì,dove non sembra essercene spazio..?

Dovrei..
Dovrei sorridere..dovrei ringraziare...
E la sola cosa che sento di avere..vorrei non averla..spogliarmene per sempre e sentirmi leggera..

E la sola cosa che vorrei avere...vorrei non volerla...spogliarmene per sempre e non provare dolore...non soffrirne la mancanza..l'assenza..il sapore...

Chiudere gli occhi...e rimanere sospesi in un sogno...un calmo..pacato..etereo sogno...
..come sarebbe?


19 commenti:

  1. La prossima gastroscopia con l'anestesia, mi raccomando.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dicono che se la sia fa con l'anestesia,dopo,hai dei contraccolpi assurdi... :-)

      Elimina
  2. E la sola cosa che sento di avere..vorrei non averla....
    Lo capisco...
    Mi è capitato di provare 'ste sensazioni... Ad un uomo lo dissi pure .. " Ti voglio ma non voglio volerti"...
    Ma poi è inutile..
    se la vuoi la vuoi... inutile farsi violenza..



    RispondiElimina
    Risposte
    1. e se fosse una violenza volerla?
      Alle volte me lo chiedo. Seppur sembri l'esatto contrario...

      Elimina
  3. Secondo me val sempre la pena di subire il contraccolpo, se significa poter sorridere :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qualsiasi tipo di contraccolpo?

      Elimina
  4. La sensazione di aver sprecato tempo ed energie per poi pensare che non ne valeva la pena. Io sinceramente penso che da qualsiasi situazione si possa ricavare qualcosa di utile. "What we have been is what we are!"

    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una sensazione che ho provato tantissime volte. E mi son risposta come hai scritto tu, pensando al fatto che sia stato comunque utile o d'insegnamento..Ma ci son sensazioni che ti lasciano strascichi....

      Elimina
  5. La vita è piena di emozioni.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì...troppo piena...
      Un abbraccio a te.. :-)

      Elimina
  6. sarebbe una vita piatta, forse una non vita addirittura. E' vero,nella vita tutto si paga, e le emozioni positive vengono bilanciate dai contraccolpi negativi, ma difficile, se non impossibile (e comunque triste) chiudersi completamente alle emozioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Possibile. Possibilissimo,secondo me. Forse difficile,duro,ma non impossibile. Sarebbe una vita piatta, ma anestetizzata di una parte di dolore...o no?

      Elimina
  7. Io credo che le emozioni, belle o brutte, forti o minimali che siano, risultino insidpensabili, quindi nel bene o nel male meglio averne che non averne. Altrimenti si sfocerebbe in qualcosa che non credo sia vita, in una sorta di "apatia" che si, potrebbe metterti al riparo da tante cose ma non soltanto, di certo, da quelle brutte. E allora, anche se capisco la situazione che descrivi, penso che alla fine sia sempre meglio rischiare un emozione piuttosto che cancellarla. Perchè, credo eh, non esiste cosa peggiore di un rimpianto, meglio al limite un rimorso per aver provato, piuttosto del dubbio di non aver voluto vivere le nostre emozioni più pure.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rischiare...Io ho rischiato e continuo a farlo..con tutta me stessa. Perché se vengo ripagata con certe emozioni - chiamarle così è ovviamente riduttivo - è facile ch'io rischi. Son emozioni rare,rarissime. Poi il retrogusto amaro ti porta a chiederti se non sarebbe meglio non provarne affatto,piuttosto che tentare di convincersi che sia facile ricacciare in dentro quel fiele...per scoprire di non esserne capaci...

      Elimina
  8. Risposte
    1. ..abbiamo un cuore simile...molto... :-)

      Elimina
  9. Io una vita così non la vorrei, non vorrei mai esistesse un "interruttore" per spegnere i sentimenti, anche quando fanno male; c'è chi lo userebbe, chi lo ha usato; io no, forse son stupido io ma non mi importa, mi preferisco così.

    Al massimo, ogni tanto, prendersi una pausa...

    RispondiElimina

Che aspetti?Dimmelo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...