lunedì 15 luglio 2013

ho dato tutto quel che avevo da dare...ti voglio bene Amica mia..



È trascorso un anno Amica mia, un anno..

Ho toccato davvero il fondo stavolta..e non so come rialzarmi..non ne ho la forza Amica mia..ho dato tutto..tutto quello che mi rimaneva.. e ora non m’è rimasto nulla..nulla per cui valga la pena trovare la forza che non ho..

Ho perso la stima di me..che già non avevo..ho perso la dignità...ho mentito..ho tradito..ho ferito..ho ucciso me stessa..

Ti ho fatto una promessa..ti ho promesso che avrei fatto di tutto per vivere..di tutto per prendere la felicità che pensavo di meritare..e per un po’, sai, per un po’ pensavo di esserci riuscita..

Non ho perso tempo..le occasioni..e quando non c’erano le creavo..perchè non volevo perder il tempo che con te avevo perso..non volevo rimandare a un giorno che forse non sarebbe mai arrivato..per paura..timore..per non so quale reticenza..

Sai, l’hai sempre saputo, che io son una persona aperta..che amo conoscere..che mi metto in gioco..che mi dò nei rapporti umani..dò tutta me stessa..io funziono così..vedo sempre il buono nelle persone..

Mi son concessa il lusso di credere che potesse essere possibile..una vita diversa..un po’ di felicità..essere amata..apprezzata…voluta..

Ho reciso le piante che mi succhiavano linfa vitale..ho strappato via i rami secchi..ho intessuto o almeno ho provato..a intessere nuovi rapporti.. ma c’è terra arida qui..per me..non cresce niente..non riesco a far crescere niente e non capisco perché.. non voglio più capire perché..sono sola Amica mia..sola..e tanto stanca..

Ho dato tutto quello che avevo da dare, Amica mia, tutto..ho rinunciato a me..ho compreso anche quando per me era difficile da comprendere..sono stata paziente..ho amato e amo ancora tanto..ho pianto dentro senza far uscire le lacrime per non ferire gli altri..senza curarmi del male che mi uccideva dentro..ho dato me stessa, sempre..senza chiedere niente..senza pretendere niente…perché mi bastava un tiepido sorriso..o anche venir usata piuttosto che non esistere..E continuo a non esistere, Amica mia..

Ho dato tutto quello che avevo da dare…amore..paure..segreti che non avevo mai detto a nessuno…le mie più profonde angosce…ho dato il mio tempo..ho dato i miei giorni..i miei sogni..le mie speranze…la mia debolezza…le mie fragilità..

Pensavo d’esser tornata a vivere…avevo ripreso a sorridere…erano anni che non lo facevo…anni..anni che non ridevo contenta e di cuore…anni che non mi lasciavo carezzare l'anima...anni da che mi ero rassegnata nessuno l'avesse mai voluto fare…pensavo di poter vivere…Amica mia..e invece era solo l’ennesimo inganno della morte..

Chiesi a Dio un segno..dopo che te ne sei andata…gli ho chiesto un segno..”fammi capire cosa merito da questa vita, dammi un motivo perché io non mi lasci morire..” gli chiesi…e l’ho avuto..l’ho ringraziato..tanto..sorridevo..ed ora so..ora so che non ho più niente per cui valga la pena continuare a respirare..

Ho dato tutto quello che avevo da dare…tutto..tutta me stessa..ho amato..e pensavo di poter vivere…di poterlo meritare…
Ora so..Amica mia..e mi spiace così tanto..tu non l’hai scelto..io sì...io non ce la faccio più...sono stanca..Amica mia..stanca..sono morta tempo fa...tanto tempo fa…sono morta ogni volta che ho dato me stessa..e loro l’hanno preso..succhiato avidamente tutto..mi hanno succhiato la vita..ed ora non m’è rimasto più niente Amica mia..più niente..

Ho deciso che voglio farlo così..lentamente…giorno dopo giorno…lentamente..finchè di me rimarrà solo il tiepido ricordo..in chi forse voleva usarmi..e non ne avrà più il tempo..

Ti voglio bene Nadia..tanto..

..perdonami..

25 commenti:

  1. Che post... triste.
    Mi dispiace un sacco.
    Mi dispiace soprattutto vedere che ce l'hai messa tutta (parlo per quello che hai scritto, senza conoscere la situazione).
    Le delusioni ci sono e ci saranno sempre, bisogna accettarlo.
    Anche la gente deludente.
    Io dico che non bisogna arrendersi mai.
    Siamo nel gioco, continuiamo a giocare.
    E se hai avuto la forza di scrivere ciò, non ti hanno certo privato di tutto... sei ancora viva e scalciante! ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. viva e scalciante non saprei..alle volte mi sento come anestetizzata,altre vorrei esserlo.
      Sì,le delusioni fanno parte della vita. E' che io ne sto avendo troppe ultimamente..ma è responsabilità mia..

      Elimina
    2. E' un periodo così... poi arriva quello delle belle cose.

      Un abbraccio,

      Moz-

      Elimina
    3. Dici? :-) Beh..vedremo..io provo a non aspettarmi nulla..nè a volere niente..così magari se viene sarò più contenta..qualsiasi cosa venga..chissà:-) UN abbraccio anche a te Moz!

      Elimina
  2. Mi dispiace e non so davvero come commentare un post così triste...
    Ti dico solo di non mollare...
    ti abbraccio strettissima ....

    RispondiElimina
  3. Un post che è un pugno nello stomaco. Ti ho conosciuto, da poco, come blogger spiritosa, ironica e allegra. Un post così triste ed estremo fa male. La rassegnazione a un destino che sembra scritto è inaccettabile. Si possono cambiare le cose, la nostra strada in parte la tracciamo noi stessi, e le donne in particolare hanno risorse insospettabili e sono capaci di reagire alle situazioni più difficili.
    Tirati su ti prego. Se vuoi parlare, o conoscere persone nuove, qua a Roma troverai un gruppetto di blogger che si sono conosciute, piaciute, che si frequentano e si sostengono. Insomma noi ci siamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie pyperita..ora come ora non sarei dell'umore giusto per conoscere persone nuove..ma magari in futuro..non so..
      Le donne han mille e più risorse. Io però non son mai riuscita a trovarne.Vedremo..

      Elimina
  4. Mi dispiace Ele, non sai quanto, ma non devi arrenderti.
    Purtroppo, la nostra generazione fa una fatica enorme a trovare la sua strada e a essere felice.
    Accanto a questo ci sono i dolori che ti presenta la vita, che si aggiungono all'insoddisfazione perenne, allo sconforto e al senso d'incompiuto che vivono abusivamente dentro di te e che ti fanno vedere tutto nero e impossibile da risolvere, da migliorare.
    Eppure, se non vivi, non saprai mai cosa di bello la vita ha in serbo per te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ata..ma io non lo so..cioè mi son sempre detta "và avanti Ele che prima o poi vedrai.." ma boh..ho avuto solo conferme ai miei timori purtroppo..Forse devo cambiare impostazione..ma non so

      Elimina
  5. Fanculo Ele..... mantieni le promesse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..faccio quel che posso..e che riesco..

      Elimina
  6. premetto che non ho capito molto: ma non serve capire a volte, solo mi spiace questa tua chiusura.
    il passato è un patrimonio che non va toccato: incastrarsi col presente è più bello.
    però
    a volte è così accomodante il passato no? trova rifugio il nostro non saper aggredire la vita di oggi.
    un abbraccio bella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il passato chaillR per me racchiude molto..di bello come di molto molto brutto..No,io cerco di liberarmi del passato..almeno delle cose brutte del passato.

      Elimina
    2. non puoi liberarti del passato, se credi di poterlo fare sprechi energia: lasciatelo alle spalle e avanti per la tua

      Elimina
    3. Sì..infatti..però è più facile a dirsi che a farsi..almeno per me..

      Elimina
  7. guarda... qualche mese fa mi ha distrutto i sogni che avevamo fatto assieme, la casa eletta a dimora era troppo aperta ai suoi ex, e troppa polvere bianca insisteva tra i suoi occhi... troppo per me, che col cuore spezzato, e le mani vuote, son tornato sui miei passi... non è bastata la passione e l'amore...

    ma credimi, nella vita si cade sette volte sette, ma ci si rialza otto e più, più volte.

    Stefano.
    Su.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefano. Io son una che si abbatte in effetti..ci metto un bel pò per metabolizzare..solo che alle volte penso di star metabolizzando invece ricaccio dentro e non affronto nè dico quel che devo affrontare e dire..

      Elimina
  8. "Ho perso la stima di me..che già non avevo..ho perso la dignità...ho mentito..ho tradito..ho ferito..ho ucciso me stessa.."

    No. Non sei stata tu.
    Qualcun altro ha fatto tutto questo approfittando della tua fiducia.
    Pertanto non punire te stessa, sei la vittima.

    Coccolati, incomincia ad amare te stessa per prima!
    Il resto seguirà, non temere.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Massimo. Son stata io. Gli altri si rapportano a te per come ti dai loro. Se ti dai, loro non possono non prendere,sei tu che ti dai,che vuoi darti. Ognuno,poi, di quel che dai,ne fa quel che ritiene più opportuno. Anche usarti e poi gettarti via quando non servi più. M'è capitato tante di quelle volte che ormai ho capito che son io, a farlo. Ho impostato il mio essere su "prendimi e fà quel che vuoi". Una donna a credito,direbbe Fabio Volo,che dà dà e spera che l'altro/gli altri prima o poi si accorgano che tu dai e magari ricambiano. é sbagliata la mia impostazione di fondo. Io dò. Ma devo dare a me. Cosa che non ho mai fatto. Ho sempre dato me ad altri, il mio tempo,amore,amicizia, disponibilità. Senza chiedere niente. E senza voler niente per me.Perchè pensavo e in parte ancora penso,che saran gli altri a ripagarmi con la moneta che merito. Poi arriva il momento che non ce la fai più e ti rendi conto che devi cambiar impostazione..solo non è affatto facile..chi nasce tondo..non muore quadrato..Sono la vittima di me stessa.

      Elimina
    2. Capisco il tuo punto di vista.
      Se il tuo darti ti ha portato a trascurare delle esigenze per te irrinunciabili hai ragione.
      Ma allo stesso tempo non credo che tu abbia sbagliato a dare senza chiedere nulla in cambio: non stiamo parlando di affari, ma di rapporti tra persone.
      Il problema è che esiste un'economia degli affetti: non si misura ciò che ci si scambia, ma esige che uno scambio ci sia altrimenti muore la relazione.
      Se sei tonda, stai attenta quando ti relazioni ad un quadrato: ha degli spigoli che potrebbero essere taglienti.

      Elimina
    3. Sì,Massimo, nei rapporti tra persone non si dovrebbe parlare di "affari" ma penso che tutti guardino al do ut des, se vuoi anche solo ricevere un sorriso in cambio,alla fin fine è un des..Economia degli affetti..sì,in pratica è così. Lo scambio dovrebbe esserci e c'è sempre, può non esser equilibrato, forse,ma se non c'è penso che i rapporti interpersonali muoiano. Scambio non inteso come un do ut des voluto e esigito. Tutte le relazioni a loro modo danno qualcosa. Grazie per il consiglio:-)

      Elimina
  9. E che, non ti capisco? Che quando lo tocchi il fondo ti viene anche voglia di grattare un po' con le unghie, come a voler andare più in basso e del resto non te ne frega nulla. Oh, lo so, si aprono baratri sotto il culo quando meno te lo aspetti ma, sai, quando meno te lo aspetti arriva qualcosa che tira su, o qualcuno, o noi stessi che, guardandoci in faccia, diciamo "basta".

    Per il resto, mi accodo a quanto ti hanno detto gli altri, soprattutto Boh e Chaill

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Baol, così..grattare con le unghie per coprirti ben bene e non riemergere più,perchè sembra quasi si stia ovattati,protetti..e del resto non importa più. Hai ragione..quando meno te l'aspetti..Il punto è che devo imparare ad annullare le aspettative irrealistice e i desideri, forse così vivrò serena e quel che viene viene..Mica facile eh.Grazie Baol un abbraccione:-)

      Elimina
  10. Mi sono presa una gran pausa e tornando come ti trovo?
    Agliaiai direi... ma perdere la stima di sè forse deve succedere per riprendersela meglio di prima.
    Ci ho messo tanto a conquistarmela che adesso so che rischio grandi fratture... eppure una volta ritrovata sai solo che come prima non ti ci vorrai mai più trovare.
    Quindi spero che per quanto sia faticoso non mollare tu regga e torni più forte di prima.

    Ps:
    Luglio è stato faticoso da passare anche perchè ormai sarà sempre pensando a lei.

    RispondiElimina

Che aspetti?Dimmelo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...